L’ automobile

L’automobile da carrozza ai giorni nostri

Le prime automobili risalgono alla fine del XVIII secolo, nella ricerca di un mezzo che andasse a sostituire la trazione animale. Etimologicamente automobile vuol dire mezzo che si muove da sé, un mezzo cioè che riesce a muoversi e a fornire contemporaneamente l’energia per poterlo fare.

Le prime automobili erano fornite di un motore a vapore e soltanto nella seconda metà del XIX secolo che si cercò un nuovo propulsore e soltanto nel 1860, grazie al francese le no ir che avremo la prima automobile con motore a scoppio. Non quello che attualmente conosciamo, ma un motore realizzato con un’idea degli italiani Barsanti e Matteucci che sfruttava l’esplosione del gas illuminante.

Fu il tedesco Markus che installò il primo antenato dell’attuale motore a benzina che agli inizi, ma anche attualmente ha dimostrato essere un motore notevolmente complesso e che richiede un’accurata costruzione.

Le automobili elettriche sono un’invenzione che si pensa recente ma che fu una delle prime soluzioni che si cercò in alternativa al complesso motore a benzina, al tempo però presentava un grandissimo inconveniente dovuto al peso degli accumulatori necessari a muoverla in rapporto all’autonomia consentita dalla vettura.

Fu nel 1885 che l’automobile con motore a scoppio inizio a diventare un prodotto industriale grazie al tedesco Daimler erano pur sempre ancora delle Carrozze modificate e non delle vere e proprie automobili così come le conosciamo adesso, tanto è vero che una delle prima vettura della Daimler la Vittoria aveva ancora l’attacco per i cavalli.

Lo sviluppo industrializzato della automobile verso un mercato di massa fu dato anche dallo sviluppo delle sue componenti tra le quali la prima sicuramente la ruota.

Sì passo dalle ruote in legno usate nelle carrozze alla nascita veri e propri pneumatici Grazia alla Dunlop nel 1888, l’uso degli pneumatici permise di migliorare non soltanto la comodità attenuando  i sobbalzi ma anche la sicurezza riducendo le Vibrazioni dello sterzo.

Da qui l’automobile si staccò velocemente dalla sua configurazione primordiale di carrozza a motore con la nascita di grandicase automobilistica come roll Royce Ford e Fiat , che portarono a un’evoluzione non soltanto tecnica ma anche estetica è funzionale.

La barra che serviva dare direzione le carrozze divenne volante le carrozze si coprirono di vestiti le automobili diventarono più comode più sicure e i motori più potenti questo portò Ai primi record di velocità e successivamente alle prime gare automobilistiche.